messico e bassa california

Cultura maya, tequila e whale watching!

cosa vedere in messico e bassa california


Per me il Messico è un mix ben riuscito di ingredienti differenti. Prendi la ricchezza culturale, la natura, il buon cibo, l'ospitalità dei messicani e un po' di tequila, shakera tutto e avrai un cocktail da bere tutto d'un fiato! 


Partiamo dal nord. Qui il Messico è desertico e arido, all'apparenza poco attraente agli occhi del viaggiatore, eppure potrai ammirare dei paesaggi unici che assumono sfumature ancora più affascinanti con la luce calda del tramonto.
Da Los Mochis, città sulla costa Pacifica, potrai viaggiare in treno alla scoperta del deserto; addentrati nelle profondità del canyon del rame e lasciati stupire dalle bellezze dello stato del Chihuahua!


Procedendo nel nostro itinerario verso sud, si raggiunge facilmente Città del Messico, la capitale, una megalopoli che non dorme mai. Dalla vita notturna nei locali tipici con l'immancabile bicchiere di Margarita alla musica allegra e ricca di colore dei Mariachi, dall'ottima cucina locale alla cordialità della gente, apprezzerai ogni momento passato nella capitale...
Non farti ingannare dalla modernità di alcuni quartieri; il centro storico di Città del Messico è tutto da scoprire! Musei ed edifici storici ti faranno rivivere la storia coloniale del Messico e ti sveleranno le origini della città.
Dopo un assaggio di tequila, perché non continuare il viaggio con un salto nel passato?
Sicuramente avrai già sentito parlare della Città degli Dei, una delle chicche del Messico. Raggiungerla dalla capitale è facile e veloce; non resta che lasciarsi conquistare dalla maestosità del sito di Teotihuacan, passeggiando tra i resti della Piramide della Luna, i templi e i palazzi dei sacerdoti.


Puoi continuare il tuo viaggio nel tempo spostandoti a Puebla, una delle più antiche città del Messico.
Venne fondata da un sacerdote in seguito ad un sogno nel quale degli angeli gli indicarono dove farla sorgere. Per questo è soprannominata “Città degli angeli”. Nelle sue vie si susseguono eleganti palazzi coloniali, ristoranti tipici ed edifici dall'architettura moderna: un contrasto artistico molto forte che rende Puebla unica nel suo genere.


Muovendoti verso sud potrai visitare Oaxaca. Una città semplice e molto tranquilla dove potrai ammirare splendidi edifici barocchi, un variegato giardino botanico e coloratissime gallerie d'arte contemporanea.


A proposito di colore, una tappa imperdibile è la variopinta San Cristòbal de las Casas in Chiapas. Oltre  alle meraviglie coloniali del centro storico, patrimonio dell'Umanità, potrai osservare le produzioni artigianali locali: la coltivazione e la composizioni di fiori, la tessitura di stoffe elaborate e la lavorazione di argilla e ambra.
Sarà un'esperienza dalle mille sfumature in uno dei Pueblos Mágicos (le città magiche) del Messico!


Spostandoti dal nord al sud del paese noterai un cambiamento drastico della vegetazione: la zona desertica del Chihuahua infatti si contrappone nettamente alla verdeggiante giungla del sud.


Vuoi scoprire la cultura Maya?
Non puoi perderti Palenque e il suo maestoso sito archeologico, immerso nella rigogliosa vegetazione umida tipica dell'America Centrale. Attraverso una rete di gallerie sotterranee, al riparo dal caldo del Messico, potrai raggiungere i palazzi e le torri dentro le mura. Dopo la visita all'interno delle antichità  non perderti l'escursione nella ricca natura circostante.
Proseguendo nell'itinerario di esplorazione dello Yucatan arriverai a Campeche. Addentrandoti nelle sue vie ti immergerai in un'atmosfera coloniale dai colori vivi e sgargianti. Potrai fare lunghe passeggiate e rilassarti in un ambiente dalla forte influenza caraibica.


Un altro must del Messico è Merida, chiamata anche “Ciudad Blanca” per l'abbondanza, nei suoi palazzi coloniali, di una bianca pietra calcarea. Una curiosità: la sua cinquecentesca cattedrale di San Ildefonso, la più antica dell’America Latina, è stata costruita con le pietre delle piramidi e dei templi maya.
E' una città dalle mille sfumature e contrasti, così come la vicina Celestun, un piccolo villaggio di pescatori. Qui ha sede la riserva naturale Ria Celestun, un'area protetta dove perdersi nella natura e osservare le numerose specie che popolano la zona, in particolare i fenicotteri rosa.


Ancora cultura Maya a Uxmal, dove potrai sbizzarrirti nella visita delle sue numerose rovine. L'attrazione principale è sicuramente la grande Piramide dell'Indovino; leggenda vuole che venne costruita in una sola notte da un dio-mago, chiamato Itzamna.


E poi c'è Tulum. E' l'unica città maya edificata sul mare e anche l'unica ad avere una cinta muraria. E' un sito archeologico tra i più importanti del Messico, e il suo valore aggiunto è la posizione; camminando tra le rovine maya che dominano la costa godrai di uno scenario marino dal colore azzurro intenso.


Tappa obbligata in Yucatan è la visita di Chichén Itzà, una delle nuove sette meraviglie del mondo. Non si sa molto riguardo l'edificazione della città, ma si presuppone che fu costruita dai Maya dopo la scoperta di due cenotes, pozzi d'acqua naturali nei quali si pensa venissero gettati sacrifici per il dio della pioggia.
Tra templi, osservatori astronomici e un campo da gioco, spicca solenne El Castillo, la grande piramide dedicata a Kukulkan, un dio maya. La particolarità di questo edificio è che durante gli equinozi di primavera e autunno, rispettivamente il 21 marzo e il 21 settembre, l'allineamento del sole forma un'ombra su una delle facciate che ricorda la figura di un serpente.


Dulcis in fundo le meravigliose spiagge della Riviera Maya. La meta perfetta per rilassarsi e nuotare nell'acquario naturale del Mar dei Caraibi dove un mare cristallino dalle mille sfumature di azzurro bagna una sabbia bianca e lucente. Un'altra affascinante attrazione, tipica dello Yucatan, sono i cenotes, grotte di origine calcarea che nascondono al proprio interno fiumi sotterranei, stalattiti e fossili: un vero e proprio gioiello naturale!


Capitolo a parte per la Bassa (o Baja) California. Lo sapevi che appartiene al Messico?
E' un prolungamento che si estende dagli Stati Uniti formando la penisola più lunga al mondo, una terra vergine, sconosciuta e generosa. Con escursioni in barca tra delfini e balene, snorkeling, relax e passeggiate lungo il mare o nei centri coloniali, la Bassa California è una meta speciale.


La Baja California è famosa per un'attrazione in particolare: il whale watching nella laguna di San Ignacio, ovvero l'avvistamento e l'avvicinamento delle balene grigie. Questi giganteschi e mansueti cetacei generalmente nuotano in acque fredde, ma nei mesi di gennaio-febbraio-marzo-aprile si recano nelle lagune della Baja per riprodursi e partorire. Soprattutto tra febbraio e marzo avrai la possibilità di avvistarle e avvicinarti così tanto da poterle accarezzare! Un'esperienza unica ed emozionante che non dimenticherai facilmente.


Viaggiando verso il sud della Baja California incontrerai Santa Rosalia, una città influenzata dall'architettura francese dell'800, la cui particolarità è la disposizione perfettamente ordinata e lineare delle sue case in legno. E' una città ibrida, né francese, né messicana, ed è proprio questo che la rende affascinante!


Ancora più a sud, sulla Sierra de San Francisco, sorge Loreto. Visitandola puoi tornare molto indietro nel tempo ammirando le sue pitture e incisioni rupestri.
E' un'ottima base da cui partire per visitare la Isla Coronado, una magica combinazione di spiaggia bianca e natura incontaminata; Jacques Costeau definì queste acque “l'acquario del mondo”.


La capitale, La Paz, non offre particolari attrazioni dal punto di vista urbano, ma le sue spiagge sono meravigliose.
Fai una passeggiata sul lungomare e goditi il tramonto che infuoca la baia con i suoi colori sgargianti, poi concediti una cena in uno dei ristoranti in riva al mare e assapora il pesce fresco della zona!
La Paz è strategica per raggiungere in barca l'Isla Espiritu Santo con la sua natura selvaggia, e l'Isla Partida, popolata da centinaia di leoni marini.


Altra destinazione da non perdere è il Pueblo Magico di Todos Santos, un caratteristico paesino coloniale sul Pacifico noto per il suo grazioso centro storico.


Il Messico e la Bassa California sono un insieme di colori, cultura, scoppiettante natura e pace infinita. Si passa dalla megalopoli alle antichità maya, dalla natura incontaminata alle spiagge mozzafiato... Un viaggio organizzato è la soluzione migliore per visitarli: solo ottimizzando i tempi e programmando le tappe nella giusta sequenza potrai vivere un'esperienza esclusiva e indimenticabile. Per questo in ogni regione/località ho le mie persone di fiducia che renderanno il tuo viaggio speciale e ti faranno venire voglia di tornarci... Luz, Francia e Stefano sono solo alcune delle persone che mi aiutano a rendere straordinario ogni mio tour in questa nazione.
 

itinerario di visita nelle città coloniali del messico foto di JezaelMelgozaavvistamento balene baja california escursioni e whale watching foto dan meyerstour su misura ed esperienza del ballo mariachi nella foto di cesira alvarado

messico e baja california: da sapere

 

  • I tour su misura in Messico e Bassa California sono perfetti per chi ama combinare il relax in riva al mare con il fascino della storia e della natura. Sono viaggi adatti sia per chi vuole avventurarsi alla scoperta delle bellezze del luogo, sia per chi cerca un viaggio poco faticoso ma comunque ricco.
     
  • Dall'Italia è possibile raggiungere Città del Messico con scalo europeo con Aeromexico, Alitalia, Lufthansa, Iberia, KLM e Air France. La Bassa California è raggiungibile dall'Italia con almeno due scali via Città del Messico o Stati Uniti.
     
  • Considerando il tempo per raggiungere la destinazione, consiglio viaggi di almeno 8/9 notti per visitare i "best of " del Messico, 10/11 giorni per la combinata Messico-Guatemala, almeno 9/10 notti per la Baja California.
     
  • Il visto d'ingresso non è necessario; all'arrivo è richiesta la compilazione di un questionario.
     
  • Nessuna vaccinazione è obbligatoria dall'Italia; si consiglia di consultare un medico prima della partenza per considerare eventuali vaccinazioni o precauzioni preventive, seppur non richiesti dallo stato del Messico.
     
  • Per quanto riguarda il Messico continentale sconsiglio il noleggio di veicoli per viaggiare in libertà: non è un paese abbastanza strutturato per questo tipo di viaggio self-drive. Si rischierebbe di rovinare il proprio soggiorno e di perdere molto tempo.
    Al contrario lo consiglio vivamente in Baja California, perché qui potrai essere seguito costantemente dai miei referenti locali. Ti semplificheremo il viaggio, massimizzando la tua esperienza. Avrai a disposizione  un navigatore satellitare GPS (con tutte le indicazioni stradali pre-impostate in italiano, ad hoc per il tuo percorso), un dettagliato roadbook (con tabella di marcia, punti di rifornimento, consigli, etc.), un telefono cellulare per le chiamate locali, assistenza e consulenza telefonica in italiano 24/24 e una carta stradale turistica.
     
  • La lingua ufficiale del Messico è lo spagnolo.
     
  • In Messico ci sono 2 diversi fusi orari: la zona da nord fino al centro è a -8 ore rispetto all'Italia mentre dalla zona centrale per tutto il restante territorio è a -7 ore.
    La Baja California ha due fusi orari: il nord è a -9 ore rispetto all'Italia e il sud è a -8 ore.
     
  • La cucina messicana è molto piccante! Fa grande uso del peperoncino habanero, uno dei più piccanti al mondo. Stai attento: ciò che per un messicano è considerato poco piccante, per chi non è abituato può essere un'esperienza molto dolorosa!
    Un piatto tipico famoso in tutto il mondo è la tortilla, un impasto croccante a base di mais farcito con riso, fagioli, chili (manzo macinato) e salse.
    Il cocktail simbolo del Messico è il Margarita, un mix a base di tequila (qui vengono prodotte le migliori qualità), succo di limone e triple sec, il tutto arricchito da un'incrostazione di sale marino lungo il bordo del bicchiere per stemperare il forte sapore della tequila.


Messico e Bassa California: guida prezzi
 

  • A partire da 200-300 EUR a persona, al giorno. In genere questo include tutti gli hotel, i voli regionali, i trasferimenti via terra, le escursioni guidate e gli ingressi, alcuni pasti, i servizi di pianificazione del viaggio e il supporto. Non implica i voli da/per l'Italia, servizi/hotel di lusso, l'assicurazione, la gestione della pratica e tutti i supplementi opzionali (es. camera singola).

Quando andare in Messico e Bassa California

 

  • Il clima del Messico è molto vario; le temperature diventano più elevate da nord a sud, poiché il sud ha un clima più tropicale e umido.
    La Bassa California ha un clima mite in tutta la regione.
    D'inverno, a nord del Messico e della Baja California, può arrivare la corrente fredda tipica degli Stati Uniti; in questo caso le temperature si abbassano drasticamente.


    I mesi invernali sono perfetti per visitare la parte meridionale del Messico, altrimenti troppo calda e umida.
    Al contrario i mesi estivi ben si addicono alla zona settentrionale; il clima è più secco rispetto al sud e quindi il caldo è meno opprimente.


    La Bassa California offre il meglio di sé nei mesi primaverili e autunnali; bisogna fare attenzione ad agosto e settembre, i mesi più caldi in cui le temperature possono raggiungere anche i 45 gradi!


    Febbraio-marzo è il periodo migliore per chi vuole vivere l'esperienza dell'avvistamento e avvicinamento delle balene in Baja California.


Eventi in Messico e Bassa California

 

  • L'evento più sentito in tutto il Messico, in particolare nella zona centrale, è il Dia de los muertos, il giorno dei morti. E' la celebrazione non solo delle persone care che non ci sono più ma anche della vita. Viene festeggiato dal 25 ottobre al 4 novembre e viene curato in ogni minimo dettaglio. Per l'occasione, il paese si trasforma: musica in tutte le strade, colori accesi, fiori e gioielli come ornamenti e soprattutto le famose maschere da teschio che i locali si dipingono sul viso!
     
  • In Baja California l'evento che richiama più curiosità da parte dei viaggiatori di tutto il mondo è l'avvistamento delle balene possibile tra metà dicembre e metà aprile: balenottere azzurre, megattere e balene grigie. Uno spettacolo imperdibile: se le balene grigie lo permetteranno, oltre a vederle da molto vicino potrai anche accarezzarle!


Hotel in Messico e Bassa California
 

  • In base alle località, le sistemazioni alberghiere in Messico sono di livello molto variabile (da ottimo a spartano); la classificazione locale non sempre corrisponde agli standard internazionali. Si può decidere di affrontare il viaggio in maniera chic, lussuosa e confortevole così come in stile "backpackers": tutte le località più turistiche offrono al viaggiatore un'ampia gamma di scelta, dai boutique hotel a quelli più standard, dalle haciendas ai palazzi storici, dagli hotel di lusso alle sistemazioni di design

    Fa eccezione la Bassa California dove, a parte San Jose del Cabo e Cabo San Lucas, in cui si trovano diversi alberghi anche di alto livello, le scelte sono ridotte e bisogna avere spirito di adattamento.

  
viaggio self-drive organizzato in bassa california visitando spiagge, mare e desertopreparazione tequila in messico foto francisco galarzavisita di un centro storico durante tour organizzato foto George Gardner  

Itinerari in Messico e Bassa California: luoghi da visitare e tour consigliati


Ogni itinerario in Messico e in Baja California può essere modulato e organizzato al 100%. Il Messico e la Bassa California si prestano a tante possibili esperienze secondo i tuoi gusti personali e le tue esigenze di viaggio. Davide Guglielmi-Contemporary Art of Travel ti indicherà le migliori soluzioni per perdere meno tempo possibile e sfruttare al meglio i giorni a tua disposizione..


• Messico, il classico!
Non sei mai stato in Messico? Allora non puoi assolutamente perderti i “must” del paese: Città del Messico, Teotihuacan, Oaxaca, San Cristobal de las Casas, Palenque e Merida.
8/9 notti sono sufficienti per farti apprezzare le tappe fondamentali del Messico, ma sicuramente non abbastanza per farti scoprire tutto ciò che questa terra offre. Vuoi un po' di relax mare finale? La Riviera Maya è tutta da scoprire!
Se hai qualche giorno in più, perché non visitare Baja California? Sicuramente non ti deluderà.


•  Messico e Guatemala: 2 in 1
Solo il Messico non ti basta? Hai pensato di abbinarlo a qualche altra destinazione?
Molto interessante è la combinazione Messico + Guatemala!
E' facilmente raggiungibile dal Messico tramite navigazione del lago Atitlàn, un tragitto speciale tra  vulcani e paesini incantevoli, o via terra percorrendo il suggestivo tratto Palenque-Tikal, due siti archeologici entrambi patrimonio dell'UNESCO.
Ti basteranno 10/11 notti per visitare entrambi i paesi; e se l'America Centrale ti appassiona, perché non considerare l'Honduras o il Belize?


• Bassa California tutta per te!
Le modalità di visita della Baja California sono molte. Se hai pochi giorni a disposizione, puoi organizzare un mini tour on-the-road (8/9 giorni) che ti permetta di vedere i must della penisola e, se viaggi nei mesi di febbraio-marzo, di avvistare le balene.
Se hai qualche giorno in più a disposizione, perché non visitare la Bassa California del sud con un tour organizzato completo? La Paz, Loreto, Isla Espiritu Santo e Santa Rosalia ti aspettano!
Ami il trekking? Dedica qualche giorno alle escursioni nella Sierra di San Francisco alla scoperta delle pitture rupestri.
Se invece vuoi percorrerla da nord a sud, prenditi i tuoi tempi: dagli Stati Uniti alla punta meridionale della Bassa California potrai ammirare paesaggi mozzafiato in un viaggio intenso e ricco.
I programmi dei viaggi possono cambiare in base alla periodicità e alla presenza o meno delle balene.


• Stati Uniti&Bassa California:
Molti non lo sanno ma, come ti ho già detto, al contrario della California, che fa parte degli Stati Uniti, la Bassa California fa parte del Messico.
Due stati così vicini, ma allo stesso tempo così diversi...
Abbina al tuo viaggio negli Stati Uniti un viaggio in Baja California, e lasciati rapire dalle affascinanti diversità di queste terre.
Se hai qualche giorno in più, perché non spostarti nel Messico continentale?
Ti aspettano tantissime antichità maya!

tempistiche di prenotazione in Messico e in Bassa California


Prenotare con largo anticipo è sempre molto importante. Lo sai che per esempio americani, inglesi, canadesi e australiani prenotano le loro vacanze su misura almeno 12 mesi prima? Perché lo fanno? Intanto i voli si trovano decisamente a prezzi più bassi e quando le tratte sono lunghe e ti portano lontano si risparmia decisamente; in secondo luogo si hanno molte più opzioni fra cui scegliere (vuoi la camera con vista? o quella meglio ubicata? sei interessato alla cabina con finestra piuttosto che a quella con oblò? vuoi la guida che parla italiano?) e non devi soltanto accontentarti di quello che è avanzato... Infine si possono strappare delle condizioni più vantaggiose (hai mai sentito parlare di early booking?). Non voglio metterti fretta, lo sai, ma il mio consiglio è di prenotare con anticipo, soprattutto se puoi muoverti soltanto in altissima stagione. Quindi pensa a organizzare per tempo il tuo viaggio in Messico e Bassa California, le garanzie assicurative a copertura dell'annullamento viaggio sono fatte apposta! Se invece dovrai aspettare fino all'ultimo per la prenotazione del tuo tour personalizzato Davide Guglielmi - Contemporary Art of Travel cercherà di aiutarti e metterti a disposizione tutto il suo know-how.

ho ispirato la tua voglia di viaggiare in Messico e in Bassa California?

Contattami subito
tour su misura del messico esperienza del dia de los muertos nella foto di angela wolz
vacanza in messico con visita escursione al tempio foto filip gielda
viaggio su misura in messico itinerario tra chiapas e oaxaca foto di roman lopez