perù

Cultura andina, storia e miti!

cosa vedere in perù


Per me il Perù è il paese del mito, è puro Sud America. In Perù respiri la storia, conosci la cultura, percepisci la natura! Viaggiare qui significa scoprire le Ande, l'Oceano Pacifico, l'Amazzonia. E passare dalla costa desertica, all'alta montagna, alla foresta equatoriale.
 

Più che da Nord a Sud il Perù si divide in tre grandi aree da Ovest a Est e in ognuna di queste si avvicendano luoghi imperdibili in senso longitudinale.
 

Tra costa e deserto, il Perù si affaccia sull'Oceano Pacifico con 2400 chilometri di coste... Dune, sabbia, pareti di roccia si susseguono, intervallate qua e là da rade e verdi oasi, villaggi di pescatori e fiumi. Qui popoli antichissimi seppero padroneggiare le poche risorse naturali disponibili, costruirono capolavori dell'ingegneria idraulica, fondarono città e centri cerimoniali e lasciarono i loro misteriosi messaggi! Lima è la capitale e si trova giusto a metà, una città in piena crescita e sviluppo, melting pot di svariate culture. Durante l'inverno, anche se la maggior parte dei turisti la evita a causa della “garua” (una nebbiolina uggiosa e persistente, che spesso si trasforma in pioggerella fine), mostra comunque il suo enorme fascino. Da non perdere il quartiere Barranco: è diventato il “place to be” fra incontri bohemien, eventi artistici e culturali, musei e gallerie d'arte, artigianato, cucina e locali di tendenza. Paracas e la sua Riserva Naturale sono le vie di accesso per visitare l'ambiente desertico e per raggiungere le Isole Ballestas dove fra scogli, faraglioni, archi rocciosi, piccole spiagge e grotte puoi trovare leoni marini, foche, pinguini, cormorani, sule e pellicani. Più a Sud, una volta passati i paesaggi lunari della Pampa Colorada, ecco Nazca e le sue “linee” che disegnano sul terreno gigantesche figure di animali come il colibrì, il condor, la scimmia o forme geometriche come spirali, triangoli, trapezi. Ipotesi, teorie, misteri ancora incompresi... Le linee ci sono ma da dove siano arrivate non si sa!
 

Viaggiando a Nord di Lima si incontra il Perù ancora poco conosciuto, tappa d'obbligo per gli appassionati di storia e archeologia che vogliono entrare nel profondo della cultura Inca. Il centro cerimoniale di Sechin risale alla metà del II millennio a.C. ed è uno dei complessi monumentali più antichi e straordinari del Perù. Trujillo sorge sulle rovine delle Piramidi Chimù del Sole e della Luna, e conserva ancora diverse testimonianze del suo passato coloniale. A pochi chilometri  ci sono  le rovine di Chan Chan, la più vasta e sontuosa città dell'antico Perù, sepolta dalla sabbia del deserto. E nella valle di Lambayeque si trova Sipàn, che fu importante centro della cultura Moche. Qui fu rinvenuta la tomba del Signore di Sipàn, la più ricca camera funeraria mai scoperta nelle Americhe.
 

Le Ande ti appariranno come enormi sentinelle, le cui vette fra i 5/6000 metri si elevano a picco dal deserto costiero e precipitano bruscamente sul lato orientale in un mare di vegetazione... L'Amazzonia! La Cordigliera peruviana è unica e racchiude persone, località e atmosfere dove la storia vecchia di millenni è ancora ben “tangibile”. Cajamarca, alle falde della Cordigliera Orientale nel Nord, fu una delle città più importanti dell'impero Inca. Huaraz, sempre al Nord, è invece una moderna cittadina base di partenza per le spedizioni sulle più alte vette del Perù. Da qui il Callejon de Huaylas divide le catene della Cordillera Blanca e Negra. A 250 chilometri a nord-est di Lima e a circa 3200 metri di altitudine ecco Chavin de Huantar, un monumentale sito archeologico che ha dato il nome alla prima grande civiltà sviluppatasi nell'aera peruviana intorno al XIII secolo a.C. Proseguendo verso Sud, nell'alta valle dell'Urubamba, incontriamo Machu Picchu, “la Città perduta degli Incas”, la più spettacolare e leggendaria delle realizzazioni incaiche. Nel 2011 si è festeggiato il centenario della sua riscoperta dopo essere rimasta sepolta nella foresta per almeno quattro secoli! Qui a 2400 metri di quota la cornice naturale è incredibile, dominata dalla piramide del Huayna Picchu ed è facile immaginare quanto potente fosse il culto degli dèi in un contesto del genere. Continuando il tour verso Sud da Aguas Calientes e salendo di altitudine si raggiunge la “Valle Sacra degli Incas” dove si trovano numerosi siti archeologici: le rovine di Ollantaytambo, i terrazzamenti concentrici di Moray, le incredibili saline a nido d'ape di Maras e pittoreschi villaggi come Pisac. Risalendo dalla Valle Sacra si arriva a Cusco, l'ombelico del mondo, a circa 3400 metri di altitudine. Era il centro del potere degli Inca e dalla sua piazza partiva una grandiosa rete di strade che univa i punti più remoti dell'impero sino a comprendere Ecuador, Bolivia, Nord Argentina, Cile e parte della Colombia attuali. Proseguendo sull'asse andino a 3800 e più metri troviamo Puno ed il Lago Titicaca che occupa il confine allungandosi per circa 200 chilometri fra Perù e Bolivia. La popolazione aymara tuttora vive sulle sue sponde e nelle isole interne: da Taquile, la più grande, alle “Isole Galleggianti” degli Uros, ad Amantani in territorio peruviano, alle isole del Sole e della Luna in territorio boliviano. Più a ovest ancora immersa nella cordigliera troviamo la Valle del Rio Colca dove si ammira uno dei canyon più profondi al mondo con i suoi 3000 e più metri di altezza, oltre a boschi di queñal, valli, lagune, villaggi coloniali e rovine preispaniche. Attraversando il Mirador de los Volcanes e la riserva di vicuñas di Pampa Cañahuas si arriva ad Arequipa, la Ciudad Blanca per eccellenza, dalla candida pietra bianca vulcanica (sillar) che caratterizza le sue architetture.
 

Se in Perù dici “El Oriente” ti trovi in Amazzonia e qui per provare esperienze di turismo eco e osservazione di animali sei nel posto giusto. Tre sono le zone migliori per una bella escursione: da Puerto Maldonado navigando sul fiume Tambopata o Madre de Dios puoi esplorare la Riserva Nazionale Tambopata; il Parco Nazionale del Manu è perfetto per chi vuole un'esperienza più forte (qui siamo ancora all'abc del turismo); da Iquitos puoi partire per una navigazione sul Rio delle Amazzoni ed arrivare al  Parco Nazionale di Pacaya Samiria.
 

Il Perù è grande ed una sola organizzazione non può occuparsi e monitorare tutto. Così in ogni regione/località ho le mie persone di fiducia che renderanno il tuo viaggio un'esperienza da non dimenticare (e ti faranno venire voglia di tornarci.) Luis, Nancy, Pilar sono solo alcune delle persone che rendono speciale ogni mio viaggio in questa nazione.

 

foto Peru Alpaca durante visita Sud America viaggio in Peru Valle Sacra Salina Maras tour del Peru Cusco Sacsayhuaman

perù: da sapere

 

  • Il Perù è perfetto per chi vuole scoprire la reale anima del Sud America senza farsi mancare natura, cultura, cibo d'alta cucina ed ospitalità da 10 e lode. Solitamente si predilige un tour classico del Sud partendo da Lima ed arrivando a Cusco con un semi anello tutto via terra di circa 14 giorni. L'archeologia del Nord, l'esplorazione dell'Amazzonia, i trekking, le navigazioni, il relax del Pacifico di solito si aggiungono a fine viaggio secondo le proprie esigenze/desiderata. Le esperienze da fare sono tantissime e chi lo visita non vorrebbe più andarsene!
     
  • Dall'Italia è possibile raggiungere il Perù-Lima con varie compagnie aeree con scalo sia in città europee che sudamericane (Latam, Iberia, Air Europa, Air France, KLM, Lufthansa, etc.). Latam in Sud America offre diverse tratte come Cuzco-La Paz, Lima-Quito o Lima-Santiago del Cile per creare degli interessanti tour combinati. E quindi perché non valutare Perù + Bolivia o Perù + Galapagos oppure Perù + Isola di Pasqua?
     
  • Considerando il tempo per raggiungere la destinazione, consiglio viaggi di almeno 10/11 notti. 18/20 giorni sono abbastanza se si vuole esplorarla più a fondo ma mai sufficienti per vedere tutto quello che il Perù può offrire.
     
  • Il visto d’ingresso non è necessario, basta essere in possesso di passaporto in corso di validità per almeno 6 mesi dalla data di rientro.
     
  • Nessuna vaccinazione è obbligatoria dall'Italia. Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla potrebbe essere richiesto a chi visita l'Amazzonia peruviana e per i viaggiatori provenienti dai Paesi a rischio di trasmissione della malattia. Se si intende visitare l'Amazzonia si consiglia fortemente un consulto medico presso l'Asl di competenza.
     
  • Se si sceglie di viaggiare in Perù bisogna tenere presente che potrebbero insorgere problemi legati all'altitudine; niente di preoccupante, il nostro corpo non abituato ha bisogno di acclimatarsi. Basta seguire alcuni semplici consigli per attenuare i sintomi di quello che viene detto "mal di montagna". Consiglio sempre una visita preventiva dal proprio medico (soprattutto chi soffre di pressione alta e problemi cardiaci). Chi meglio di lui conosce la nostra storia clinica personale e può dirci se poter affrontare tale viaggio?
     
  • Il Perù è particolarmente soggetto a fenomeni sismici anche di notevole entità e, nella zona di Arequipa, ad occasionali fenomeni di vulcanismo.
     
  • Sconsiglio vivamente il noleggio privato di veicoli per viaggiare in libertà. Il Perù non è un paese ancora strutturato per questo tipo di viaggio self-drive, senza contare condizioni delle strade, segnaletica, sicurezza e guida in altitudine. Si rischierebbe di rovinare il proprio soggiorno e di perdere molto tempo.
     
  • Data la vastità del paese, quando si hanno pochi giorni o si vogliono aggiungere estensioni al viaggio, per raggiungere le diverse aree e sfruttare meglio i tempi consiglio l'utilizzo di voli aerei (Latam unisce i principali aeroporti nazionali ed internazionali sudamericani).
     
  • La lingua ufficiale del Perù è lo spagnolo (castigliano), l'inglese è molto diffuso. Varie lingue native (circa 43 in totale) coesistono nel territorio e due sono quelle riconosciute dalla costituzione: il quechua, che si parla in varie regioni andine con le rispettive varianti, e l'aymara, predominante nel sud andino (soprattutto nei dintorni del Lago Titicaca).
     
  • Il Perù è a - 6 ore rispetto all'ora solare italiana, - 7 ore durante l’ora legale italiana.
     
  • Il Perù vanta una cucina varia e complessa che non ha eguali in Sud America tanto da essere oggigiorno una delle più rinomate al Mondo. La contaminazione è basilare e dà luogo a piatti di eccezionale bontà a partire da ingredienti semplici e genuini. I ristoranti di livello ormai occupano le location più “in” di Lima, Arequipa e Cuzco e gli chef fanno quasi a gara per aprire il loro avamposto in Perù. La patata è uno degli ingredienti fondamentali: mai assaggiato un bel piatto di “papas rellenas”? Anche il pesce è molto presente, soprattutto mangiato crudo ma arricchito con peperoncino, cipolla, cilantro e lime: quasi un sushi che nella versione peruviana si chiama “cebiche”. Molto rinomati sono anche il Cau Cau (interiora) e l'Anticucho (cuore) di mucca. E se non sei troppo sensibile un'altra specialità peruviana è il Cuy (porcellino d'india)...
    Chi ha veramente inventato il Pisco Sour? Il Cile o il Perù? Qui si trova ovunque ed è il cocktail per eccellenza, buono per aprire un pasto ma anche per finire la serata: 4,5 cl di Pisco, 2 cl di sciroppo di zucchero, 3 cl di succo di limone, 1-2 albumi d'uovo, ghiaccio tritato, qualche goccia di Amaro di Angostura e il gioco è fatto!!

quando andare in perù

 

  • Il Perù ha le stagioni invertite rispetto all'Italia. L'inverno australe va da giugno a settembre mentre l'estate australe da dicembre ad aprile. Per il resto dell'anno si hanno sostanzialmente delle stagioni intermedie. Le aree climatiche sono tre: la Costa desertica, le Ande centrali e l'Amazzonia. Data la sua estensione territoriale il Perù è una destinazione per tutto l'anno ma in linea generale il miglior periodo per visitarlo va da aprile a novembre.

    La Costa è lambita dalla fredda corrente di Humboldt. L'inverno è caratterizzato dalla garua, una nebbiolina fitta e leggera, e da temperature abbastanza fredde mentre d'estate il tempo è soleggiato e le temperature sono calde. Il clima è di tipo tropicale/sub-tropicale desertico per tutta l'estensione da Nord a Sud ed abbraccia le aree interne fino ad un altitudine di 1000/2000 metri.

    Le Ande presentano assenza di precipitazioni, cieli tersi e temperature fredde in inverno. Possibilità di precipitazioni e temperature più miti d'estate. In dipendenza dell'altitudine il clima si divide in sub-tropicale umido (basse valli andine da 1000 a 3000 metri); temperato continentale umido (valli mesoandine tra i 3000 ed i 4000 metri); temperato fresco continentale sub-umido (zone montuose fra i 4000 ed i 5000 metri); nivale freddo in altitudine (oltre i 5000 metri, al di sopra del limite delle nevi perenni).

    Clima tropicale e temperature mediamente calde si hanno in Amazzonia durante l'inverno australe, mentre abbiamo clima perturbato e temperature elevate durante l'estate australe. Nelle zone di Selva Alta il clima è di tipo sub-tropicale umido (+ 2000 mm l'anno di pioggia), tropicale caldo-umido interessa invece le pianure amazzoniche (circa 2000 mm l'anno di pioggia), mentre lungo i contrafforti boscosi delle Ande orientali si ha un clima umido temperato caldo o tropicale montano (- 2000 mm l'anno di pioggia).

 

eventi in perù

 

  • L’Inti Raymi (festa del sole) è la più importante celebrazione del mondo inca e si celebra in concomitanza al solstizio d’inverno ogni 24 giugno in onore di Inti, il dio-sole. Nello stesso periodo si svolge la "Semana de Cuzco" con riti simbolici, feste popolari e celebrazioni.

 

hotel in perù

 

  • In base alle località le sistemazioni alberghiere in Perù sono di livello molto variabile (da ottimo a spartano); la classificazione locale non sempre corrisponde agli standard internazionali.
     
  • Si può decidere di affrontare il viaggio in maniera chic, lussuosa e confortevole così come in stile “backpackers”: tutte le località peruviane più turistiche offrono al viaggiatore un'ampia gamma di scelta dal luxury lodge al rifugio di montagna, dal boutique hotel all'eco-camp, dal palazzo storico al lodge con servizio tailor-made.
     
  • Belmond, Relais & Chateaux, The Leading Hotels of the World, Small Luxury Hotels of the World, Virtuoso sono alcune delle più prestigiose firme di hotellerie presenti in Perù. Nel paese si sono sviluppati alcuni esempi d'eccellenza dove il concept originale di una struttura si è trasferito a un'altra creando mini “catene” per offrirti un'esperienza di totale fusione e immersione nell'ospitalità peruviana: Inkaterra, Explora (ereditato dal Cile).
     
  • In Perù parlare di “hotels” ormai in alcuni casi è riduttivo; incarnare lo spirito e seguire la filosofia del luogo sono alcuni dei capisaldi alla base delle sistemazioni che mi piace selezionare per te.

 

perù: guida prezzi

 

  • a partire da un costo di 250-300 EUR a persona, al giorno. In genere questo include tutti gli hotel, i voli regionali, i trasferimenti via terra, le escursioni guidate e gli ingressi, alcuni pasti, i servizi di pianificazione del viaggio e il supporto. Non implica i voli da/per l'Italia, servizi/hotel di lusso, l'assicurazione, la gestione della pratica e tutti i supplementi opzionali (es. camera singola).

viaggio in Peru foto Lago Titicaca nell'Isola di Taquile tour del Peru foto Valle Sacra con Terrazzamenti Moray visitare il Peru e l'Amazzonia foto di Puerto Maldonado e Madre de Dios

itinerari in perù: luoghi da visitare e tour consigliati


Ogni itinerario in Perù può essere modulato e personalizzato al 100%. Tante sono le esperienze possibili da aggiungere a tour già consolidati. Se ami la natura vorrai scoprire l'Amazzonia mentre se sei affascinato dai misteri archeologici il Nord del Perù è ciò che fa per te. Vuoi invece un'esperienza di turismo responsabile? L'isola di Amantani sul lago Titicaca è perfetta! E se sei in cerca di “disconnessione” totale perché non arricchire il tuo viaggio con uno splendido trekking?


• Perù il classico
L'essenziale del Perù ma pur sempre un grande viaggio che in 10 giorni Lima/Lima ti porterà alla scoperta del meglio della destinazione. Due voli interni per sfruttare le tempistiche e un mini overland da Arequipa a Cuzco passando dal Lago Titicaca! Una full immersion nel  Paese andino per eccellenza.

Varie le possibilità di estensione: la bellezza della valle del Colca, turismo responsabile sul Lago Titicaca, un “facile” trekking a 4900 metri sulla Cordillera Arcobaleno, il grande e remoto Nord, la natura incontaminata dell'Amazzonia, e perché no, in Perù anche relax mare se si vuole!


• By bus
Vuoi percorrere le tappe fondamentali del Perù utilizzando comodi bus turistici e di linea per i trasferimenti? Lima-Paracas-Nazca-Arequipa-Puno-Cuzco e volo su Lima per 12 giorni di viaggio. Un grande mix per testare la precisione peruviana nei trasporti e per sentirsi più indipendenti anche se con un servizio altamente organizzato.

Varie le possibilità di estensione: la bellezza della valle del Colca, turismo responsabile sul Lago Titicaca, un “facile” trekking a 4900 metri sulla Cordillera Arcobaleno, il grande e remoto Nord, la natura incontaminata dell'Amazzonia, e perché no, in Perù anche relax mare se si vuole!


• Gran Tour
Il viaggio più completo per avere una visuale a tutto tondo delle meraviglie e dei colori del Perù più conosciuto ma assolutamente unico in 14 giorni Lima/Lima. Un grande overland che dalla capitale prosegue a Sud sulla costa desertica passando da Paracas e Nazca per rientrare verso le Ande ad Arequipa. L'immancabile Valle del Colca e poi giù fino a Puno per una giornata intera sul Lago Titicaca. Cuzco (l'ombelico del Mondo), la Valle Sacra degli Inca e il Machu Picchu per chiudere in bellezza!

Se si ha ancora un po' di tempo si può valutare di includere anche l'Amazzonia per un'immersione nella natura oppure approfondire la storia e l'archeologia con il Nord. Ma anche turismo responsabile sul Lago Titicaca, un “facile” trekking a 4900 metri sulla Cordillera Arcobaleno o, se si preferisce, relax sul mare! 


• Il Nord
Se hai già visitato il Perù, te ne sei innamorato (come succede alla maggior parte delle persone) e vuoi pianificare un nuovo viaggio non puoi prescindere dal Nord. Misteri antichi e grandi civiltà che si sono succedute e hanno lasciato testimonianze indelebili e grandiose. Trujillo, Chiclayo, Chachapoyas, Cajamarca, Huaraz... Profili andini dalle splendide vette della Cordillera Blanca e Negra farciti di tracce preincaiche straordinarie!


• La grande natura
Ti interessano la storia e la cultura ma preferisci un contatto più forte con la natura? In Perù puoi scegliere fra una serie di trekking sensazionali. Il celeberrimo Camino Inca sulla strada di Machu Picchu (si richiedono prenotazioni con largo anticipo), il “lodge to lodge” della Valle Sacra per godersela al meglio, il “Salkantay” per viversi un'esperienza andina nei Mountains Lodge of Perù, il Camino del Apu Vinicunca la montagna arcobaleno, il trekking a Choquequirao la Ciudad Perdida. E poi se non sei ancora stufo c'è tutta l'Amazzonia da scoprire: la Riserva Nazionale Tambopata, il Parco Nazionale del Manu o il Parco Nazionale di Pacaya Samiria. In lodge o in navigazione a te la scelta!


• Salkantay & Ausangate: camminare verso i "Nevados"
MUST di viaggio che combina due dei trek del Perù più belli in assoluto. Prevede un periodo di acclimatazione nella Valle Sacra degli Incas con visite e passeggiate molto interessanti tra cui un sito raramente visitato chiamato Uchuy Cosqo (in quechua la piccola Cusco, un trekking che si svolge in discesa e che è utile a prendere confidenza con l’altitudine), in seguito un primo trekking di 4 giorni / 3 notti a Nord di Cusco, il Salkantay Trail che termina in una località chiamata Hidro Electrica da cui con 8 km di treno si raggiunge Aguas Calientes (=Machu Picchu Pueblo). Ed infine, dopo essere risaliti a Cusco, il RE dei trekking in Perù, ovvero l’Ausangate Lodge to Lodge Trek di 5 giorni / 4 notti.


• I grandi combinati
Non solo Perù ma magiche combinazioni con altri paesi del Sud America: Bolivia in primis via terra per esempio dal Lago Titicaca oppure in aereo da Cuzco su La Paz; il Cile per raggiungere l'Isola di Pasqua e poi anche la Polinesia (sai che viaggio di nozze!!); l'Ecuador e soprattutto le Isole Galapagos per un'immersione con gli animali; ma anche le cascate di Iguazu... le possibilità sono innumerevoli!

tempistiche di prenotazione in perù


Prenotare con largo anticipo il viaggio in Perù è molto importante. Lo sai che per esempio americani, inglesi, canadesi ed australiani prenotano le loro vacanze su misura almeno 12 mesi prima? Perché lo fanno? Intanto i voli si trovano decisamente a prezzi più bassi e quando le tratte sono lunghe e ti portano lontano ovviamente si risparmia parecchio; in secondo luogo si hanno molte più opzioni fra cui scegliere (vuoi la camera con vista? o quella meglio ubicata? sei interessato alla cabina con finestra piuttosto che a quella con oblò? vuoi la guida che parla italiano?) e non devi soltanto accontentarti di quello che è avanzato...Infine si possono strappare delle condizioni più vantaggiose (hai mai sentito parlare di early booking?). Non voglio metterti fretta, lo sai, ma il mio consiglio è di prenotare con anticipo, soprattutto se puoi muoverti soltanto in altissima stagione. Quindi pensa già al tuo viaggio in Perù, le garanzie assicurative a copertura dell'annullamento viaggio sono fatte apposta! Se invece dovrai aspettare fino all'ultimo per la prenotazione del tuo viaggio personalizzato Davide Guglielmi - Contemporary Art of Travel cercherà di aiutarti e metterti a disposizione tutto il suo know-how.

ho ispirato la tua voglia di viaggiare in Perù ?

Contattami subito

Articoli relazionati

perù multicolor

Se dici Perù non parli solo di paesaggi spettacolari, cultura millenaria, natura rigogliosa… Se dici Perù pensi anche ai

viaggio in Peru Canyon Colca foto Condor in volo
tour Peru Lago Titicaca Isola di Taquile
tour operator Peru passaggio su Strada Arequipa-Puno