cile

La mia Terra Verticale!

cosa vedere in cile


Per me il Cile è la terra verticale, 4000 chilometri dall'estremo Nord del Deserto di Atacama, il più arido al mondo, alle terre australi del Sud fatte di ghiacciai e fiordi. Il Cile è anche Antartide, è Isola di Pasqua e, pochi lo sanno, è anche Isola di Robinson Crusoe. Tutti ne parlano e tutti ci vogliono andare: senza alcun dubbio è la destinazione 2018!


Il Grande Nord è fatto di spazi, paesaggi lunari e natura incontaminata. Arica, Putre, Iquique e San Pedro de Atacama sono le mete da tenere presente, punti di ingresso alla Valle di Lluta e alla Quebrada de Cardones, al Lago Chungara ed al Parco Nazionale di Lauca, al Gran Salar de Atacama e ai Geyser di El Tatio.


Il Centro significa l'affascinante Santiago del Cile, dove un giro al Mercado Central è d'obbligo e pernottare in Lastarria un dovere, Valparaiso, con i suoi sali-scendi e la bizzarra urbanistica dai mille colori, o le strade del vino nelle valli del Aconcagua, del Maipo, di Casablanca e di Colchagua in cui si producono alcuni dei migliori vini del mondo! Sei amante della neve? In inverno puoi sciare sulla Cordigliera delle Ande... Mai sentito parlare del centro montano Valle Nevado?


Dispersa nell'Oceano Pacifico si trova l'Isola di Pasqua dove vive la cultura Rapa Nui ed i misteriosi Moai sono lì a testimoniare riti passati. Se è detta “l'Ombelico del Mondo”, un motivo ci sarà?! Un consiglio? Se hai tempo, una volta che sei qui sfrutta l'occasione per andare in Polinesia Francese, è una buona idea soprattutto in viaggio di nozze!


Il Sud fatto di laghi e di vulcani non è ancora l'estremo sud ma poco ci manca. Qui il verde regna sovrano, come a Temuco o a Pucon dove si è immersi nei boschi di ancestrali araucarie e ruscelli cristallini. Sulla riva del tranquillo lago Llanquihue c'è Puerto Varas, da qui puoi contemplare il Vulcano Osorno, raggiungere i Saltos de Petrohué oppure visitare Frutillar ed immergerti in un mix di culture cileno-tedesche. E se volessi unire Cile e Argentina c'è un bellissimo circuito terra-laghi che da Puerto Varas ti porta a San Carlos de Bariloche. Passando da Puerto Montt non puoi non vedere il Mercato del pesce: banchi pieni di qualsiasi prelibatezza e dimensioni da primato!! Qui una sola cozza è più grande di tutta una mano! Puerto Montt è anche la base di partenza della navigazione Skorpios Ruta Chonos che ti porta all'incontro con il ghiaccio millenario del ghiacciaio San Rafael.


Carretera Austral, Lago General Carrera, Torres del Paine, Puerto Natales, Punta Arenas, Tierra del Fuego, Puerto Williams, Capo Horn e Antartide... Ora sì che siamo all'estremo Sud! Montagne, fiordi, ghiacciai, foreste e steppe, questa è la Patagonia cilena, una terra vasta, selvaggia e di una bellezza infinita. Al Nord la puoi percorrere sulla Carrettera Austral e raggiungere il Lago General Carrera, il lago più grande del Cile che si estende anche in Argentina.

Per entrare nel vivo della Patagonia cilena però bisogna andare a Torres del Paine; man mano che ti avvicini senti il magnetismo di quelle vette di granito che spuntano lì in mezzo formando questo piccolo ma eccezionale gruppo montuoso. All'interno del Parco è possibile compiere diversi percorsi di trekking, il più famoso è il mitico W (doble ve in spagnolo), un circuito di 5 giorni che disegna sulla mappa per l'appunto un tracciato a forma di doppia v inoltrandosi in tre vallate. Si può anche navigare il Lago Grey, andare in kayak o a cavallo. La natura qui è tutta a tua disposizione!

Per chi vuole combinare la Patagonia cilena con quella argentina dal Parco si può raggiungere Cerro Castillo, dove passando la frontiera si trova Cancha Carrera; da qui risalendo la Ruta 40 in circa 2,30 ore si arriva a El Calafate, porta di ingresso del Lago Argentino e del mitico Perito Moreno.

Tornando in Cile si può visitare la Cueva del Milodon sulla strada che unisce Torres del Paine a Puerto Natales. Questa cittadina, posta sul fiordo Ultima Speranza, è un crocevia di persone (e storie...) che qui approdano per visitare la regione. E' anche la base di partenza della navigazione Skorpios Ruta Kaweskar che ti porta fino al Campo de Hielo Sur, per scoprire alcuni dei ghiacciai di questa regione: Amalia, El Brujo, Bernal, Herman ed i ghiacciai del Fiordo Calvo.

Continuando a Sud sulla Ruta 9 eccoci a Punta Arenas, dove potrai navigare in barca o kayak sullo Stretto di Magellano e potrai decidere di raggiungere Ushuaia in Argentina con una crociera Australis attraverso canali, ghiacciai e fiordi ed ovviamente un passaggio a Capo Horn, se il clima lo consente. Se vuoi arrivare alla fine del mondo sempre da qui è possibile raggiungere in volo l'Isola Navarino e Puerto Williams per viversi un'esperienza nel luogo più lontano del Sudamerica! Da qui Ushuaia è a un passo, così non devi risalire il Cile ma puoi proseguire in Argentina.

Punta Arenas è anche il punto di partenza per raggiungere in volo l'Antartide. Diversi armatori bypassano lo stretto di Drake e ti portano direttamente sulla Penisola Antartica (e alcuni ti fanno raggiungere in volo le isole Falklands per poi proseguire in Antartide).

Il Cile è grande, si estende per 4000 chilometri ed una sola organizzazione non può occuparsi e monitorare tutto. Così in ogni regione/località ho le mie persone di fiducia che renderanno il tuo viaggio un' esperienza da non dimenticare (e ti faranno venire voglia di tornarci.) Michel, Catalina, Rodrigo sono solo alcune delle persone che rendono speciale ogni mio viaggio in questa nazione.


Un solo viaggio in Cile non basta... ci vorrai ritornare! Quindi non ti preoccupare se hai lasciato qualcosa da vedere, l'occasione per tornarci arriverà!



Destinazioni_Sud America_Cile_Patagonia_Torres del Paine Destinazioni_Sud America_Cile_Patagonia_Minitrekking Destinazioni_Sud America_Cile_Patagonia_Parco Torres del Paine

cile: da sapere

 

  • Il Cile è perfetto per chi ama la natura estrema, i luoghi remoti e l'ospitalità 5 stelle. Riuscire a visitare il Cile tutto in una volta è praticamente impossibile ma con 12/14 giorni riesci già a vedere molto, Isola di Pasqua a parte. Vacanze attive, viaggio-scoperta, relax, crociere di spedizione, tour in 4x4, trekking, esperienze gourmet, sci e snowboard: con più di 4000 chilometri di estensione questa terra verticale offre veramente di tutto!
     
  • Dall'Italia è possibile raggiungere il Cile-Santiago con volo diretto da Roma con Alitalia. Ci sono poi diverse compagnie aeree di linea che partono anche da altre città italiane e che raggiungono Santiago del Cile con scali in città europee o sudamericane (Latam, Lufthansa, Air France, KLM, etc.).
     
  • Considerando il tempo per raggiungere la destinazione, consiglio viaggi di almeno 10/11 notti. 18/20 giorni sono abbastanza se si vuole esplorarla più a fondo ma mai sufficienti per vedere tutto quello che il Cile può offrire.
     
  • Il visto d’ingresso non è necessario, basta essere in possesso di passaporto in corso di validità per almeno 6 mesi dalla data di rientro.
     
  • Nessuna vaccinazione è obbligatoria dall'Italia. Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla potrebbe inoltre essere richiesto per i viaggiatori provenienti dai Paesi a rischio di trasmissione della malattia.
     
  • Se si sceglie di viaggiare nel Nord del Cile bisogna tenere presente che potrebbero insorgere problemi legati all'altitudine; niente di preoccupante, il nostro corpo non abituato ha bisogno di acclimatarsi. Basta seguire alcuni semplici consigli per attenuare i sintomi di quello che viene detto mal di montagna. Consiglio sempre una visita preventiva dal proprio medico (soprattutto chi soffre di pressione alta e problemi cardiaci). Chi meglio di lui conosce la nostra storia clinica personale e può dirci se poter affrontare tale viaggio?
     
  • Si possono noleggiare veicoli per viaggiare in libertà. Il Cile si presta bene a questo tipo di viaggio self-drive; bisogna comunque tenere presente che i chilometri sono sempre tanti e quindi è meglio appoggiarsi ad un organizzatore che possa monitorare e dare consigli su percorsi/tappe/logistica/etc. Per esempio lo sai che in alcune aree trovare un benzinaio non è così facile? Se invece parti con un percorso già definito e sistemazioni prenotate devi solo pensare a goderti il viaggio gestendoti i tempi in tutta autonomia. I miei viaggiatori si sono tutti trovati molto bene! Sconsiglio invece il noleggio del veicolo nel Grande Nord: guidare in altitudine e in piste desolate non va bene. Infine segnalo che il drop-off in altre città può incidere parecchio!
     
  • Data la grandezza del paese per raggiungere le diverse aree e sfruttare meglio i tempi consiglio l'utilizzo di voli aerei (Latam unisce i principali aeroporti nazionali).
     
  • La lingua ufficiale del Cile è lo spagnolo con qualche “cilenismo”, l'inglese è molto diffuso. Nel Grande Nord circa 20000 persone parlano ancora l'aymara e 400000 sono i Mapuche che utilizzano la loro lingua tradizionale, il mapundungun. Fra le lingue ancora utilizzate vi sono il cunza, nel Salar de Atacama, il rapanui, nell'Isola di Pasqua, ed il qawasqar, intorno a Puerto Eden.
     
  • Il tempo in Cile è diviso in tre fusi orari. La maggior parte del Cile continentale è a -4 ore rispetto a Greenwich in inverno (da maggio ad agosto), -3 ore nel resto dell'anno, mentre la regione di Magallanes e dell'Antartide cilena rimane a -3 ore per tutto l'anno. L'Isola di Pasqua è a -6 ore in inverno (da maggio ad agosto), -5 ore nel resto dell'anno.
     
  • Carne, pesce o frutti di mare, il Cile ha una gastronomia ricca e molto varia a seconda della località. La parillada (misto di carne alla brace) è un must, seguita dalla carne al palo (allo spiedo) e dalle bistecche a la plancha (ai ferri). La cazuela è una zuppa a base di carne bovina o pollo, mentre molto comuni sono le empanada ripiene (involtini di pasta simili a mini calzoni) fritte o cotte al forno. Il ceviche è l'antipasto di pesce più tipico, servito crudo ed immerso in una salsa di limone e cipolla. Molluschi di tutti i tipi vengono serviti crudi o cotti al vapore, oppure nella tipica zuppa di mare. Tra i dolci segnalo il churro, dolcetti filiformi di pasta fritta e zucchero. Il mitico pisco sour deve precedere ogni vostro pasto! E' un aperitivo a base di pisco, succo di limone, zucchero, ghiaccio e una goccia di albume d'uovo. Dalle valli centrali provengono gli ottimi vini cileni ottenuti dai vitigni di Cabernet Sauvignon, Merlot, Sauvignon Blanc e Chardonnay.

quando andare in cile

 

  • In Cile le stagioni sono invertite rispetto all'Italia. La primavera australe corrisponde all'autunno boreale, l'estate all'inverno e viceversa. Data la sua estensione territoriale nel senso della latitudine, la presenza dell'Oceano Pacifico da un lato e della Cordigliera Andina dall'altro ed il passaggio della Corrente di Humboldt le condizioni climatiche variano sensibilmente da nord a sud. Per la varietà dei climi a seconda delle diverse zone geografiche il Cile è un paese per tutte le stagioni.

    Nel Nord le temperature sono abbastanza elevate per la presenza del tropico e la vicinanza del Deserto di Atacama. Può essere visitato tutto l'anno eccetto fra gennaio e febbraio per chi vuole inoltrarsi attraverso le Ande dove la zona è interessata da "l'invierno altiplanico".

    Santiago, le valli centrali e la Regione dei Laghi presentano un clima temperato di tipo mediterraneo e le stagioni migliori sono quelle intermedie. Se sei appassionato di sport invernali a pochi chilometri da Santiago da giugno a settembre puoi immergerti nella montagna andina e unirti a sciatori che provengono da tutto il mondo!

    L'Isola di Pasqua ha un clima temperato costante, così come le altre isole del Pacifico, è quindi una meta per qualsiasi periodo dell'anno.

    In Patagonia e Terra del Fuoco il vento è una costante (non dimenticarlo!) ed i mesi migliori vanno da ottobre/novembre a marzo, durante la primavera e l'estate australe. L'autunno ha comunque il suo fascino, ci sono molti meno turisti, prezzi decisamente più bassi ed un clima ancora buono: aprile e maggio sono quindi due mesi da tenere in considerazione. In Patagonia comunque il clima è spesso ventoso e sempre imprevedibile...!

 

eventi in cile

 

  • La festa Tapati sull'Isola di Pasqua viene celebrata ogni anno durante la prima metà di febbraio. La Tapati è un tributo alle tradizioni ancestrali del popolo Rapanui, un'occasione unica per rivivere, condividere e preservare l'identità culturale di questo affascinante angolo del pianeta, detto anche “l'Ombelico del Mondo”.
 

hotel in cile

 

  • Le sistemazioni alberghiere in Cile sono di livello molto variabile (da ottimo a spartano) a seconda delle località; la classificazione locale non sempre corrisponde agli standard internazionali.
     
  • In Cile si può decidere di affrontare il viaggio in maniera lussuosa, chic e confortevole così come in stile “backpackers”, tutte le località più turistiche offrono al viaggiatore un'ampia gamma di scelta dal luxury lodge al rifugio di montagna, dal boutique hotel all'eco-camp, dal palazzo storico al lodge con servizio tailor-made. Visitando il sud del Cile si può vivere un'esperienza davvero unica pernottando al The Singular Patagonia Hotel, punto di partenza per decine di escursioni e itinerari mozzafiato.
     
  • Relais & Chateaux, The Leading Hotels of the World, Small Luxury Hotels of the World, Best of South América, Virtuoso sono alcune delle più prestigiose firme di hotellerie presenti in Cile.
  • Qui si sono sviluppati alcuni esempi d'eccellenza dove il concept originale di una struttura si è trasferito ad un'altra creando mini “catene” per offrirti un'esperienza di totale fusione e immersione nell'ospitalità cilena: Explora, The Singular, Awasi, Tierra e Cumbres.
     
  • In Cile parlare di “hotels” ormai in alcuni casi è riduttivo; incarnare lo spirito e seguire la filosofia del luogo sono alcuni dei capisaldi alla base delle sistemazioni che mi piace selezionare per te.

 

cile: guida prezzi
 

  • a partire da 300-350 EUR a persona, al giorno. In genere questo include tutti gli hotel, i voli regionali, i trasferimenti via terra, le escursioni guidate e gli ingressi, alcuni pasti, i servizi di pianificazione del viaggio e il supporto. Non implica i voli da/per l'Italia, servizi/hotel di lusso, l'assicurazione, la gestione della pratica e tutti i supplementi opzionali (es. camera singola).


 

Destinazioni_Sud America_Cile_Patagonia_Ruta 3_davide guglielmi_contemporary art of travel Destinazioni_Sud America_Cile_Norte_Mano del deserto_davide guglielmi_contemporary art of travel Destinazioni_Sud America_Cile_Lagune altiplaniche_davide guglielmi_contemporary art of travel

itinerari in cile: luoghi da visitare e tour consigliati


Una premessa è dovuta. Ogni itinerario in Cile può essere modulato e personalizzato al 100%. Il Cile è un paese che per la sua estensione e la sua ricchezza turistica può essere visitato a pezzi ed ogni combinazione si può incastrare perfettamente con la successiva. Davide Guglielmi - Contemporary Art of Travel ti indicherà le migliori soluzioni per perdere meno tempo possibile (le distanze sono lunghe ed i voli interni da prendere sempre parecchi) e sfruttare al meglio i giorni a tua disposizione.


• Chile, toda naturaleza!
Su e giù per il Cile, prima il Nord o il Sud? Fa poca differenza, dipende per lo più dagli operativi aerei, ma forse il Deserto di Atacama è meglio tenerlo per ultimo. Santiago del Cile e Valparaiso, poi in volo su Punta Arenas ed eccoci a Puerto Natales e poi al Parco Torres del Paine: qui vale la pena di fermarsi a dormire e godersi l'atmosfera della natura! Di nuovo in volo, ora su Puerto Montt per visitare la Regione dei Laghi: Puerto Varas, Chiloé, Peulla e le cascate di Petrohuè. Ed eccoci con un altro passaggio aereo, in connessione da Santiago del Cile, a Calama, da cui si raggiunge via terra San Pedro de Atacama. Qua è deserto! Giusto il tempo per acclimatarsi (siamo in altitudine) ed eccoti ad esplorare le meraviglie dell'altopiano andino: la Valle della Morte e la Valle della Luna, il Gran Salar de Atacama, le lagune altiplaniche ed i geyser di El Tatio. Rientro a Santiago e via verso nuove destinazioni... con 13/15 giorni vedrai i MUST del Cile!

Se hai più tempo ti consiglio di aggiungere l'Isola di Pasqua per scoprire la cultura Rapanui ed i misteri dell'Ombelico del Mondo!

Da qui se hai ancora più tempo o se per esempio vuoi celebrare un evento importante (magari il tuo viaggio di nozze) la Polinesia Francese è a un passo! Per modo di dire ma sicuramente sei in uno dei luoghi più vicini al mondo!


• Argentina e Cile, fra i fiordi australi
E se unissimo i due paesi con una Crociera Australis da Ushuaia a Punta Arenas o viceversa? Partire dalla “Fin del Mundo” e ritrovarsi, dopo aver navigato il Canale di Beagle, fatto tappa a Capo Horn (condizioni meteo permettendo) e risalito i fiordi cileni, al Parco Torres del Paine sarà un'esperienza memorabile. E se poi raggiungi El Calafate via terra attraverso la steppa ed una parte della Ruta 40 il viaggio sarà indelebile! Buenos Aires e la Pampa di San Antonio de Areco se finisci in Argentina o Santiago, Valparaiso e le strade del vino se finisci in Cile è un gran bel modo per chiudere questo viaggio personalizzato. Per questo tour sono necessari circa 15 giorni Italia-Italia.


• A spasso per la Patagonia
Sì esatto, ho scritto a spasso perché quello che ti propongo è un viaggio trekking per scoprire la migliore Patagonia argentina e cilena a piedi ed in gruppo. Tranquillo, i trasferimenti più lunghi sono tutti su ruote. Le partenze sono internazionali (=i partecipanti non sono solo italiani) e i gruppi sono guidati da un'organizzazione locale esperta e specializzata in questo tipo di viaggi. Un po' di spirito di adattamento è richiesto; in alcuni casi si dorme in rifugio (o in campo tendato) condividendo la camerata ed i bagni ma il tutto verrà ripagato dalla bellezza dei panorami e dall'ambiente suggestivo e d'incontaminata purezza. E' il programma più completo per gli amanti del genere che parte da El Calafate e arriva ad Ushuaia in 14 giorni, con la possibilità di partecipare solo ad alcuni moduli (es. senza la Patagonia cilena o senza la Terra del Fuoco) e di aggiungere pre o post-tour.


• Il Grande Nord Cileno
La parte più settentrionale del paese, chiamata Norte Grande, si estende dal confine con il Perù fino all'altezza del fiume Copiapó. Un overland di 10 giorni in loco fra paesaggi lunari e natura incontaminata. Da Santiago del Cile in volo si raggiunge Arica, punto di partenza per raggiungere Putre e visitare la Valle di Lluta e la Quebrada de Cardones dove si trovano svariati cactus candelabro. Lago Chungara, Parco Nazionale di Lauca ed il villaggio di Parinacota prima di rientrare ad Arica. Si prosegue poi a Sud via Iquique per raggiungere San Pedro de Atacama passando per il Gigante di Atacama e le Miniere di salnitro di Santa Laura e Humberstone e svariati villaggi di pescatori. Una volta a San Pedro l'immersione nel Deserto di Atacama sarà totale: le lagune altiplaniche, i geyser di El Tatio, la Valle della Morte e la Valle della Luna ed il Gran Salar de Atacama.

Si può pensare di dedicarsi solo al Cile oppure, se si ha tempo, unire la parte cilena alla Puna argentina, in questo caso l'itinerario prosegue attraversando la Cordigliera Andina per raggiungere Salta in Argentina.

Un'altra opzione è quella di unire anche la Bolivia in un viaggio sensazionale fatto di Deserto d'Atacama-Cile, Salar de Uyuni-Bolivia e Puna-Argentina.

Oppure, con qualche giorno in più, si può completare l'esperienza cilena con la Patagonia o con l'Isola di Pasqua.


• Cile, di ghiaccio e di montagne!
Vuoi concentrarti sulla Patagonia cilena? Questo è un programma che mixa le escursioni e le attività outdoors all'interno del Parco Torres del Paine con la navigazione Skorpios tra i canali patagonici del Campo de Hielo Sur. In 9 giorni Santiago-Santiago potrai goderti incantevoli panorami, spazi immensi e tutta la magnificenza della natura patagonica con il giusto comfort e la sicurezza di un'organizzazione specializzata ad operare in una delle aree più remote del pianeta. Navigare qui è l'esperienza più vicina all'Antartide!


• Antartide, andata e ritorno!
E se ti dicessi che dal Cile puoi viverti l'esperienza di dormire per una notte nel Continente Bianco (o anche visitarlo in giornata)? Certo, è possibile grazie ad un volo speciale che opera fra la cittadina di Punta Arenas (Cile) e King George Island (Penisola antartica) solo in alcune date. Non appena atterrato sarai accolto da un esperta guida con la quale incomincerai ad esplorare l'area e a scoprire le principali peculiarità di questa porzione d'Antartide... e navigare in zodiac sarà una delle attività principali! E se ti dicessi anche che potrai decidere di passare la notte dormendo in un attrezzato campo tendato? L'avventura si fa intensa!!

tempistiche di prenotazione in cile


Prenotare con largo anticipo è sempre molto importante. Lo sai che per esempio americani, inglesi, canadesi ed australiani prenotano le loro vacanze su misura almeno 12 mesi prima? Perché lo fanno? Intanto i voli si trovano decisamente a prezzi più bassi e quando le tratte sono lunghe e ti portano lontano ovviamente si risparmia parecchio; in secondo luogo si hanno molte più opzioni fra cui scegliere (vuoi la camera con vista? o quella meglio ubicata? sei interessato alla cabina con finestra piuttosto che a quella con oblò? vuoi la guida che parla italiano?) e non devi soltanto accontentarti di quello che è avanzato...Infine si possono strappare delle condizioni più vantaggiose (hai mai sentito parlare di early booking?). Non voglio metterti fretta, lo sai, ma il mio consiglio è di prenotare con anticipo, soprattutto se puoi muoverti soltanto in altissima stagione. Quindi pensa già al tuo viaggio in Cile, le garanzie assicurative a copertura dell'annullamento viaggio sono fatte apposta! Se invece dovrai aspettare fino all'ultimo per la prenotazione del tuo viaggio personalizzato Davide Guglielmi - Contemporary Art of Travel cercherà di aiutarti e metterti a disposizione tutto il suo know-how.

ho ispirato la tua voglia di viaggiare in Cile ?

Contattami subito

Articoli relazionati

singular, L’HOTEL PIÙ CHARMANT DELLA PATAGONIA…

Vuoi una vera immersione nella Patagonia cilena? 

destinazioni sud america cile san pedro atacama lagune davide guglielmi contemporary art of travel
destinazioni sud america cile san pedro vicuna davide guglielmi contemporary art of travel
destinazioni sud america cile isola di pasqua moai davide guglielmi contemporary art of travel