oman

La mia seconda casa nella Penisola Araba !

cosa vedere in oman


L'Oman è il mio posto speciale, è la destinazione che più in assoluto conosco, è quella in cui ho imparato questo lavoro e dove ho capito che molto spesso non è solo il paese che fa la differenza ma come lo si fa vivere alle persone che lo visitano! Chi ha viaggiato con me, anche a distanza di anni, si ricorda l'Oman come uno dei più bei viaggi mai fatti. Perché non entusiasma tutti? Tratto questa destinazione dal 2006 e l'unico difetto che vedo è che non viene valorizzata come dovrebbe neanche dagli operatori che la propongono. Sì, è vero, è cara, ancora di più se si vuole organizzare qualcosa di speciale, ma deve essere scoperta e vissuta nel modo giusto! Solo così può regalare grandi emozioni!


Il mio consiglio? Se si ha poco tempo o se si vuole avere una panoramica completa concentrarsi sul Nord e mixare bene montagne (spettacolari, il Jabal Shams arriva a 3100 metri circa) – villaggi e centri culturali (interessantissimi, a Misfat per esempio si vedono bene i canali d'acqua aflaj entrati nel Patrimonio Unesco) – deserto (il Wahiba piccolo ma molto vario: in appena 180 km sembra di aver visitato 5 luoghi ben distinti) – i wadi (ossia fiumi stagionali che hanno disegnato grandi canyon in mezzo alle montagne) – la costa (mai sentito parlare della baia di Khaluf, dove dune di sabbia completamente bianche si specchiano sull'oceano?) - la cultura (Nizwa, la perla dell'Islam e la capitale Muscat con la luccicante Corniche ed il Souq).


Per chi vuole approfondire è perfetta la Penisola del Musandam, enclave omanita in territorio UAE, dove le ultime propaggini dell'Hajar diventano i fiordi d'Arabia oppure Salalah per scoprire la cultura dell'incenso, da qui partivano tutte le navi e le carovane per trasportare la preziosa resina...


Per gli amanti, gli appassionati, gli “ammalati” di deserto qui si possono “cavalcare” le dune del Rub Al Khali (alte anche 300m )... un crescendo di emozioni, colori e forme! Il Quarto Vuoto va affrontato da Nord a Sud, solo così lo si apprezza in tutta la sua maestosità!


Se invece hai bisogno di relax e vuoi unire due destinazioni, con Oman Air per esempio è facile raggiungere le Maldive, dove potrai godere delle più belle spiagge al mondo e di numerose attività a disposizione. Oppure Zanzibar… Lo sapevi che in passato faceva parte dell'Oman?


Said, Amur, Mubarak, Gasim... Maura, Piero, Mara, Graziella, Marco... sono soltanto alcuni nomi delle persone che rendono speciale ogni mio viaggio pianificato in Oman !
 

Per ulteriori informazioni leggi il mio articolo di approfondimento sull'Oman.


Lo sai che sono stato invitato dall’Ufficio del Turismo dell’Oman come esperto in occasione del "Tourism Week" al padiglione del Sultanato dell'Oman di EXPO 2015?
 

Davide Guglielmi Expo 2015 Padiglione Oman
Davide all'Expo 2015 - Padiglione Oman

 

oman: da sapere

 

  • A chi consiglio l'Oman? A viaggiatori veri, desiderosi di scoprire angoli del mondo poco conosciuti. Agli amanti della natura spettacolare, del bello e delle atmosfere da mille e una notte.
     
  • Dall'Italia è possibile raggiungere l'Oman con volo diretto dell'Oman Air da Milano Malpensa oppure con altre compagnie aeree di linea con scali in città europee o mediorientali. Il Sud (= Salalah) è raggiungibile anche con voli charter. Oman Air inoltre offre diverse destinazioni come Zanzibar o le Maldive per creare degli interessanti tour combinati. E perché no, mai pensato di combinare con Oman e Maldive anche lo Sri Lanka?
     
  • Considerando il tempo per raggiungere la destinazione, consiglio viaggi di almeno 6 notti. 18/20 giorni sono sufficienti se si vuole esplorarla a fondo.
     
  • Il visto d’ingresso non è più rilasciato all’arrivo ma è da richiedere e prepagare in Italia prima della partenza con procedura online (costo indicativo di 5 OMR = circa 15 euro al cambio attuale per permanenze fino a 10 giorni).
     
  • Nessuna vaccinazione è obbligatoria dall'Italia, il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori con più di un anno di età provenienti da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione o che vi abbiano transitato per più di 12 ore.
     
  • Consiglio vivamente il noleggio di veicoli fuoristrada per viaggiare in libertà attraverso gli itinerari programmati, ma per i percorsi più impegnativi solamente con formula “Self-drive accompagnato”. Cosa vuol dire? Un autista esperto ti affiancherà con il suo mezzo per affrontare le migliori e più avventurose piste dell'Oman. In questa maniera potrai viaggiare in tutta sicurezza sapendo di avere sempre un appoggio in caso di forature, insabbiature, anomalie, guasti, etc. E poi non sai il divertimento di seguire un omanita che “corre” col suo fuoristrada nel deserto e ti conduce in mezzo alle dune più spettacolari!! Ti saprà anche insegnare i segreti della sabbia ed i trucchi del mestiere!
     
  • La compagnia di bandiera Oman Air collega Muscat a Salalah, nel Sud, e a Khasab nel Nord-Ovest. Se si ha meno tempo e si vogliono scoprire più parti del paese questi collegamenti sono l'ideale.
     
  • La lingua ufficiale è l'arabo. L'inglese è la seconda lingua del paese e la maggior parte della popolazione lo parla.
     
  • L'Oman è a + 3 ore rispetto all’ora solare italiana, +2 ore durante l’ora legale italiana.
     
  • In Oman la cucina è semplice, si basa su prodotti freschi e ha influssi di origine araba e indiana. Tra i piatti più diffusi vi sono il pollo al curry; l’“harees”, preparato con grano cotto e carne bollita, condito con limetta, peperoncino e cipolla; lo “shuwa”, carne marinata cotta in un forno d’argilla servita poi con una sottile sfoglia di pane chiamata “rukhal”. Grazie al lunghissimo tratto di costa, nella cucina omanita non manca il pesce, abbondante e freschissimo. Uno dei dolci tipici è l’“halwa”, preparato con datteri, zafferano, cardamono, mandorle, noci e acqua di rose. Il caffé (“qahwa”), aromatizzato con cardamono, viene servito senza zucchero. Il consumo di alcolici è vietato in pubblico. La maggior parte dei ristoranti in Oman non serve alcool e nei supermercati non viene venduto. Per i visitatori è possibile introdurre un massimo di due bottiglie (= non più di due litri) per persona.

quando andare in oman

 

  • Il periodo ideale per visitare l'Oman va da ottobre ad aprile, con minime notturne sui 5°C tra novembre e gennaio, inclusi i suggestivi periodi intorno a Natale e Capodanno, le temperature diurne sui 25°C. Nei mesi estivi il clima è caldo e secco nelle regioni desertiche, ventilato lungo le coste; a Muscat, in questa stagione temperature minime intorno ai 27°C, massime sui 40°C.

 

eventi in oman

 

  • Da giugno a novembre con un po' di fortuna è possibile osservare le tartarughe verdi che depositano le uova e le piccole tartarughe nascere e correre verso il mare nella Riserva Naturale di Ras Al Jinz.

 

hotel in oman

 

  • Le sistemazioni alberghiere in Oman sono di livello molto variabile (da buono a spartano) a seconda delle località e la classificazione locale non corrisponde agli standard internazionali. Alcune strutture si possono ritenere di alto livello ma ancora lontane dal concetto di lusso e comfort a cui siamo abituati in altre destinazioni (il paese si è aperto da poco al turismo ed anche nei Resort Extra Lusso il servizio non può considerarsi d'eccellenza eccetto alcuni rari casi).
     
  • In qualunque momento e senza alcun preavviso - lo dico perché mi è già capitato - le autorità locali possono requisire gli alberghi che erano stati previsti nel programma di viaggio (e regolarmente confermati), per assegnarli a delegazioni estere, manifestazioni o congressi. Al verificarsi dei casi indicati sarà cura di Davide Guglielmi - Contemporary Art of Travel individuare le migliori sistemazioni alternative.
     
  • E se ti proponessi un viaggio pianificato in campo mobile? Lo so non ami la scomodità e di notte preferisci un gran bel materasso ma in Oman per scoprire gli angoli più remoti e godere delle atmosfere da mille e una notte è richiesto un piccolo sacrificio. Non ti preoccupare: con la mia competenza in viaggi-spedizioni cercherò di farti vivere la più bella esperienza in modo tale che il tuo spirito d'adattamento venga ripagato. Possiamo tagliare su misura il tuo viaggio in Oman, persino se si tratta di un viaggio di nozze, ed inserire anche solo una notte in tenda, ma son sicuro ne varrà la pena!!

 

oman: guida prezzi

 

  • a partire da 200-250 EUR a persona, al giorno. In genere questo include tutti gli hotel, i voli regionali, i trasferimenti via terra, le escursioni guidate e gli ingressi, alcuni pasti, i servizi di pianificazione del viaggio e il supporto. Non implica i voli da/per l'Italia, servizi/hotel di lusso, l'assicurazione, la gestione della pratica e tutti i supplementi opzionali (es. camera singola).


 

Destinazioni_Paesi Arabi_Oman_Wahiba Sand_Campo tendato_davide guglielmi_contemporary art of travel Destinazioni_Paesi Arabi_Oman_Spiaggia Khaluf_davide guglielmi_contemporary art of travel Destinazioni_Paesi Arabi_Oman_Deserto Rub Al Khali_davide guglielmi_contemporary art of travel

itinerari in oman: luoghi da visitare e tour consigliati


• Best of Oman
Breve ma intenso viaggio di gruppo a partenze fisse per scoprire uno dei paesi più singolari della penisola araba: un mix incantevole di natura e cultura, un paese rivolto al futuro ma con solide radici nel passato. Un viaggio di sole 6 notti in loco ma che racchiude l'estrema varietà del paese. Viene programmato in modo da raggiungere Muscat di sabato per vivere l'atmosfera dei mercati settimanali di Nizwa e di Ibra e include ben due notti nel deserto del Wahiba.

Scopri le date di partenza.

Parti per questo splendido viaggio dal 21 al 27 dicembre 2019 o dal 28 dicembre 2019 al 3 gennaio 2020.


• Oman Soft
Con un circuito in fuoristrada di 7 giorni in loco andrai alla scoperta dei villaggi abbarbicati sulle montagne, delle moschee e dei vecchi souq, del “Gran Canyon” d'Arabia e del deserto con percorsi spettacolari fra mulattiere e dune altissime, dalle forme e dai colori spettacolari. Si cenerà sotto le stelle e la tenda nel deserto ti permetterà di cogliere un senso di libertà sconosciuto e di “toccare con mano” le mille meraviglie naturali di questo paese.


• Dune bianche
Un piccolo viaggio-spedizione per assaporare il deserto e la costa dell'Oman viaggiando in 4x4 su piste e spiagge. Proverai un senso di libertà enorme... L'unico sforzo? Dormire per due notti in un campo tendato mobile ma il “sacrificio” sarà ripagato dall'esperienza che vivrai! La penisola di Barr Al Hikman sarà lì ad aspettarti e sono sicuro non la dimenticherai facilmente!


• Sand Therapy
Quante volte hai sentito dire che il deserto fa bene all'anima e alla salute? Scegli un itinerario dai ritmi rallentati per staccare la spina e lasciarti alle spalle i pensieri ossessivi e i ritmi incalzanti, rinnovare il tuo sguardo sulla vita, rigenerare corpo, mente e spirito: un viaggio di 8 giorni in loco attraverso le montagne e il deserto dell'Oman fino alle coste dell’oceano Indiano.


• Il Quarto Vuoto
Sei abituato a macinare chilometri e vuoi fare un pieno di deserto? Questa è l'esperienza giusta per te... Un viaggio nel Rub Al Khali è emozione allo stato puro, è una salita graduale ma intensa verso la maestosità di un deserto dai colori caldi e dalle dune altissime (qui arrivano anche a 300m). Per gli appassionati di fuoristrada è l'università della guida, dove si mettono a dura prova tecniche e mezzi. Un viaggio “semplificato” da un organizzazione puntuale ed esperta che ti farà vivere l'esperienza senza intoppi. Per rigenerarsi uno stop a Salalah è d'obbligo ma per completare il viaggio ci sono da scoprire anche wadi Salafan e wadi Shuwamiyah... Paura che le emozioni finiscano con il deserto? Non pensare come altri viaggiatori, i due giorni nei wadi sono ugualmente sorprendenti!

Leggi del viaggio di gruppo già realizzato che ho organizzato nel Rub Al Khali.

Scopri la prossima partenza di questo incredibile viaggio.


• It's Oman here
Un piccolo grande viaggio-scoperta in 4x4 dove ad accompagnarti in questa esperienza ci sarò io, profondo conoscitore dell'Oman, e Margherita, fotografa professionista NPS Nikon, che saprà farvi “catturare” l'intima essenza di questo viaggio-scoperta. 

Scopri la prossima partenza di questo piccolo grande viaggio.


• Summer in Oman
Chi lo dice che l'Oman vada bene solo d'inverno? Sei mai stato a Siviglia ad agosto? Io sì e ti assicuro che il caldo è soffocante! Subito dopo dovevo partire per l'Oman e considerando l'esperienza appena vissuta avevo paura che appena sceso dall'aereo mi sarei sciolto. Con mia sorpresa ho scoperto che il clima era sì caldo ma vivibile. Un viaggio estivo in Oman è assolutamente fattibile, basta partire preparati e scegliere un percorso che prediliga la costa e le montagne. Fra l'altro è il periodo migliore per fare il pieno di tartarughe marine sull'isola di Masirah e a Ras al Jinz!


• Oman & Maldive
Ti stai per sposare e vuoi unire scoperta a completo relax? Vuoi una varietà incredibile di esperienze in un solo viaggio? Ed infine vuoi un ricordo per sempre? La mia idea di viaggio è “collezionare momenti” e sono sicuro che con la speciale combinazione Oman + Maldive ne porterai a casa così tanti da volerci ritornare!
P.S. Il tutto vale anche se non c'è un matrimonio di mezzo.


• Oman & Zanzibar
Un tempo Zanzibar era sotto l'Oman, o meglio, c'erano due Sultani ed uno regnava su Muscat e il Nord mentre l'altro sul Sud e Zanzibar. Qui, nell'isola di fronte alla Tanzania, i rimandi al Sultanato sono diversi e scoprirli è davvero interessante mentre ci si gode il relax e l'atmosfera da isola esotica... Attenzione solo alle maree, a Zanzibar l’oscillazione delle maree è così ampia che alcune spiagge spariscono del tutto.


• Oman, Sri Lanka e Maldive
In un solo viaggio così tante esperienze ed emozioni (non si erano quasi mai viste)... dalla cultura araba a quella buddista, dal clima desertico a quello tropicale, dal color beige della sabbia al verde delle foreste al blu intenso dell'oceano. Gente, colori, odori e sapori su quella che una volta era la Via dell'Incenso e delle Spezie. Rivivi le rotte più famose che hanno collegato queste destinazioni e scopri cosa hanno in comune!

tempistiche di prenotazione in oman


Prenotare con largo anticipo è sempre molto importante. Lo sai che per esempio americani, inglesi, canadesi ed australiani prenotano le loro vacanze su misura almeno 12 mesi prima? Perché lo fanno? Intanto i voli si trovano decisamente a prezzi più bassi e quando le tratte sono lunghe e ti portano lontano ovviamente si risparmia parecchio; in secondo luogo si hanno molte più opzioni fra cui scegliere (vuoi la camera con vista? o quella meglio ubicata? sei interessato alla cabina con finestra piuttosto che a quella con oblò? vuoi la guida che parla italiano?) e non devi soltanto accontentarti di quello che è avanzato...Infine si possono strappare delle condizioni più vantaggiose (hai mai sentito parlare di early booking?). Non voglio metterti fretta, lo sai, ma il mio consiglio è di prenotare con anticipo, soprattutto se puoi muoverti soltanto in altissima stagione. Quindi pensa già al tuo viaggio in Oman, le garanzie assicurative a copertura dell'annullamento viaggio sono fatte apposta! Se invece dovrai aspettare fino all'ultimo per la prenotazione del tuo viaggio personalizzato Davide Guglielmi - Contemporary Art of Travel cercherà di aiutarti e metterti a disposizione tutto il suo know-how.

Ho ispirato la tua voglia di viaggiare in Oman ?

Contattami subito

Articoli relazionati

L'Oman è più “lussuoso” di Dubai ?

Non si parla di lusso in senso stretto ma di quello che l'

Relax mare in Oman

Se lo chiedono tutti, dove possiamo "fare mare" in

Oman Deserto Rub Al Khali foto di uno dei viaggi
viaggio in Oman foto scattata a Salalah Khor Rori
foto di pescatori in Oman a Khaluf itinerario costa