oman - 10° anniversario

Rub al Khali, il Quarto Vuoto

per chi


Viaggiatori per natura, abituati a macinare chilometri e pronti a godere dell'ambiente del deserto e di angoli del mondo poco conosciuti. Amanti della natura spettacolare, del bello e delle atmosfere da mille e una notte.

la mia proposta


Conosco l’Oman dal 2006, ci ho vissuto quasi tre anni e tra le dune del deserto ho trascorso 9 Capodanni, accompagnando gruppi di viaggiatori. Volevo festeggiare il mio 10° Capodanno in Oman fra le sabbie del Rub Al Khali e così ho pianificato un viaggio con 6 notti di campo tendato mobile: le prime 4 in deserto e le successive all'interno di due diversi wadi (=letti di fiume secchi). Ovviamente alternate ad alcune notti in hotel per rendere il tutto più equilibrato. L'adesione a questo viaggio organizzato è stata entusiasmante e la maggior parte dei partecipanti era già stata in Oman con me...

il viaggio


Una spedizione in fuoristrada e in deserto deve essere organizzata con largo anticipo, tutti i dettagli devono essere studiati e valutati senza lasciar nulla al caso, dalla scelta dei mezzi e degli autisti (la mia sicurezza, Said e Amur), all'organizzazione dell'equipaggiamento: taniche di benzina di riserva, bidoni dell'acqua, provviste, gps, mappe, materiale da campo, scalette per la sabbia, corde, cassetta degli attrezzi, etc. Io sono partito prima dei partecipanti, ho monitorato il tutto (prima dall'Italia e poi direttamente in loco) e li ho accolti in aeroporto al loro arrivo, pronti per partire per questa nuova avventura. Già dal primo giorno ci siamo immersi nel deserto ed i successivi quattro sono stati un crescendo di emozioni, colori e forme! Il Rub Al Khali va affrontato da Nord a Sud, solo così lo si apprezza in tutta la sua maestosità! I campi mobili sono stati sempre allestiti in scenari mozzafiato, al riparo dal vento e nelle migliori posizioni per godersi i tramonti e le albe. Ogni mattina il gruppo si sgranchiva le gambe con passeggiate lunghe dai 3 ai 4 chilometri e non appena si saliva sui 4x4 incominciavano i saliscendi fra le dune (qua arrivano a 300 metri di altezza!). Arrivati a Salalah ci attendevano due notti in hotel: finalmente docce a volontà! Qui il souq (= mercato) dell'incenso, del pesce, della carne e delle verdure è piuttosto vivace e si fanno incontri interessanti. Il viaggio non era ancora finito, ci aspettavano due campi mobili ma questa volta non nel deserto bensì in wadi (ex letti di fiume). Uno scenario tutto nuovo, fatto di specchi d’acqua e rocce calcaree, che si contrapponeva a ciò che avevamo appena vissuto fra le dune. Rientrati a Salalah siamo volati a Muscat dove il gruppo ha preso l'aereo diretto in Italia. Intanto la squadra di calcio dell'Oman ha vinto la Coppa del Golfo ed ovunque nel paese si festeggia!

hanno detto

Attraversare il RUB AL KHALI è stata un'esperienza bellissima: un "quarto vuoto" pieno di colori, forme ed emozioni forti! Davide, sei stato un conduttore bravo, attento e discreto con due ottimi collaboratori - Said ed Amur - che oltre a prepararci ottime cene e gustosi picnic ci hanno dato - con te - salite e discese mozzafiato sulle dune. Il tour è stato bello, equilibrato con ottimi compagni! La ricetta perfetta che ognuno di noi vorrebbe per ogni viaggio!!

Lucia e Rossano

Il viaggio è stato entusiasmante e molto coinvolgente, un crescendo di emozioni che porteremo sempre dentro di noi. Hai costruito l'itinerario in maniera equilibrata, come sempre non lasciando niente al caso. Quattro notti nel deserto rappresentano il tempo giusto per apprezzare la solitudine, il silenzio, i grandi spazi e lo spettacolo che offre la Natura e per farti rimanere la voglia di tornare. Dopo il Rub Al Khali pensavamo che le emozioni forti del viaggio fossero finite: ERRORE!!! I due giorni nei wadi sono stati ugualmente sorprendenti.

Antonella e Lucia

Pensando alle emozioni vissute durante il viaggio che hai organizzato in Oman (per gli scenari fantastici e per l'atmosfera che sei riuscito ad instaurare nel gruppo), mi viene in mente una frase di Maya Angelou (vincitrice del Premio Pulitzer): "People will forget what you said, people will forget what you did, but people will never forget how you made them feel"!!!

Maila

ho ispirato la tua voglia di viaggiare in oman ?


Scopri il viaggio in programma dal 26 ottobre al 2 novembre 2019 It's Oman Here

oppure

Contattami subito

Articoli relazionati

L'Oman è più “lussuoso” di Dubai ?

Non si parla di lusso in senso stretto ma di quello che l'

Relax mare in Oman

Se lo chiedono tutti, dove possiamo "fare mare" in

oman rose del deserto nel deserto del rub al khali
paesi arabi - oman, formazioni rocciose nel wadi salafan
oman deserto del rub al khali amur che scende da una duna